sabato, Maggio 28, 2022

Alimentazione

Baba ganuj – il caviale di melanzane

Ricette mediorientali per vegani ed onnivori

di Nancy Drew

la cucina araba – anche se non è corretto definirla tale per le numerosissime varianti nazionali e regionali – ha molti ingredienti comuni alla cucina mediterranea, ed è ricca di profumi, colori, e spezie di tantissimi tipi, queste ultime gli unici ingredienti a noi forse meno usuali.

Le melanzane sono un ortaggio della grande famiglia delle Solanacee – circa 1400 piante diverse – di cui tra le più comuni fanno parte anche i pomodori, i peperoni e le patate.

Nei Paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo – anche più ad oriente – le melanzane sono molto utilizzate ed apprezzate, tra cui possiamo ricordare la parmigiana di melanzane italiana o la moussaka greca, oppure le melanzane ripiene alla turca.

Spaziando verso quei Paesi più prettamente mediorientali, proponiamo la Baba ganuj libanese – detta anche caviale di melanzane – una salsa apprezzata quanto il caviale – da qui il soprannome – per il gustoso sapore leggermente affumicato, dato dalla cottura di questi ortaggi.

Una ricetta facile che non necessita esperienze da grandi chef, ma che darà grandi risultati.

Ingredienti per 4 persone :
2 melanzane lunghe a buccia scura (circa 600 gr.)
1 grosso spicchio d’aglio
il succo di un limone 50 gr di crema di sesamo (tahin)
olio extravergine di oliva q.b. sale q.b.

Preparazione:
Lavare le melanzane e bucare con una forchetta la buccia in più punti. La cottura può essere disposta sulla piastra o al forno indifferentemente, ma a fuoco lento, perché la buccia si affumichi e la melanzana arrivi a cottura rimanendo morbida. Per la cottura in forno, 30 minuti a 180°.

Una volta che la buccia è tutta annerita, togliere dal fuoco e lasciar raffreddare le melanzane, dopodiché tagliarle a metà nel senso della lunghezza e con un cucchiaio separare la polpa dalla buccia.

Nel mixer introdurre la polpa delle melanzane, il succo di limone, lo spicchio di aglio, la crema di sesamo, qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva, sale secondo gusto e frullare fino a che il composto non sia morbido e cremoso.

Quindi versare in una terrina per servire il Baba ganuj in tavola. Le guarniture possono essere le più svariate – secondo gusto personale – con un pizzico di paprika e delle foglioline di menta o prezzemolo; con chicchi di melograno che danno un po’ di colore alla crema, oppure con semi di sesamo tostati.

La crema di melanzane così ottenuta può accompagnare carne alla griglia, verdure crude o grigliate, essere usata come salsa da spalmare su del pane tostato per l’antipasto o l’aperitivo, o anche su piatti di pasta e riso freddi in estate, o in tutte le altre varianti a fantasia personale

In alternativa alla crema di sesamo (tahin), si puo’ utilizzare dello yogurt bianco.

Il Baba ganuj in nessuna maniera deluderà i vostri ospiti o la tavola frettolosa dei giorni di lavoro.

Sabato, 13 novembre 2021 – n°42/2021

In copertina: baba ganuj – Foto: Wikimedia

Condividi su:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi