domenica, Novembre 27, 2022

Notizie in breve

Turchia: il partito pro-curdo HDP sigla una alleanza politica in vista delle elezioni nazionali 2023

redazione di TheBlackCoffee

In vista delle prossime elezione politiche nazionali che si terranno in Turchia nel 2023, i partiti turchi si stanno muovendo ed intrecciano accordi ed alleanze, dando il via alla campagna politica.

Il partito HDP, formato principalmente da politici curdi, di cui una buona parte arrestati dopo le elezioni amministrative a marzo 2019, già per quella tornata elettorale aveva stretto un accordo politico di voto mirato con il partito CHP – Partito Popolare Repubblicano – gruppo che aveva strappato di mano l’amministrazione della città di Istanbul all’AKP del Presidente Recep Tayyip Erdoğan con la vittoria di Ekrem İmamoğlu, tacciato prima di brogli e poi riconfermato con numeri più alti in una seconda votazione voluta da Erdoğan il giugno seguente.

Per la nuova competizione elettorale il Partito Democratico dei Popoli – HDP – il cui co-presidente (ex) ed ex-parlamentare Selahattin Demirtaş è detenuto dal 4 novembre 2016 con l’accusa di appartenenza ad organizzazione terroristica – ha siglato un’alleanza chiamata “Labour and Freedom Alliance” formata da sei partiti: Partito Democratico Popolare (HDP); Partito per la Libertà Sociale (TÖP); Partito del Movimento Laburista (EHP); Federazione delle Assemblee Socialiste (SMF); Partito dei Lavoratori della Turchia (TİP) e Partito Laburista (EMEP).

La sua istituzione come alleanza politica verrà annunciata ufficialmente il 24 settembre in un incontro a Istanbul.

L’alleanza che ha adottato lo slogan “Ci riusciremo insieme”, farà una dichiarazione nel suo incontro introduttivo in cui verranno dati messaggi su molte questioni, in particolare l’economia, la povertà, il problema curdo e il restringimento dei diritti e delle libertà fondamentali in Turchia.

Citando la tabella di marcia su come “spiegare l’alleanza alla società come una terza opzione e ampliare l’alleanza stessa”, Tuncer Bakırhan, vice copresidente del Partito Democratico dei Popoli e della Commissione per le relazioni con ONG e partiti politici, ha detto a Gazete Duvar che le alleanze politiche esistenti non danno speranza alla società.

Attualmente ci sono due alleanze politiche in Turchia: l’alleanza al governo denominata Alleanza popolare che include il Partito per la giustizia e lo sviluppo (AKP) e il Partito del movimento nazionalista (MHP); e l’alleanza di opposizione denominata Nation Alliance, tra cui il Partito Repubblicano del Popolo (CHP), il Partito İYİ (Buono), il Partito Felicity (Saadet), il Partito Democratico, il Partito DEVA (Democrazia e Progresso) e il Partito Futuro (Gelecek).

Sabato, 24 settembre 2022 – n° 39/2022

Condividi su:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi