giovedì, Giugno 20, 2024

Notizie in breve

Firenze: nuovo corteo-appello dei lavoratori ex-GKN

Il Comitato NO Comando NATO né a Firenze né altrove lancia lo spezzone “CONTRO LA GUERRA”

Redazione TheBlackCoffee

In continuità con la manifestazione del 25 aprile e a seguito dell’assemblea del 9 maggio, il Comitato NO Comando NATO né a Firenze né altrove annuncia la partecipazione con uno spezzone contro la guerra nel corteo dei lavoratori ex-GKN, previsto per sabato 18 maggio alle ore 14.30 in via Mariti a Firenze.

Il Comitato rivolge un appello alla partecipazione a tutti coloro che si oppongono alla guerra e alle sue politiche, invitando tutte le realtà e organizzazioni a sviluppare appelli propri per rafforzare e aderire allo spezzone.

Il Comitato esprime una ferma opposizione alla guerra in Europa e in Medioriente, schierandosi contro la NATO e l’insediamento del Comando NATO a Firenze. Inoltre, sottolinea la solidarietà con il popolo palestinese e il sostegno alla sua Resistenza, ribadendo la necessità di opporsi allo sfruttamento lavorativo e alla guerra, sia nei luoghi di lavoro che nell’alternanza scuola-lavoro.

Il Comitato denuncia l’aziendalizzazione e la militarizzazione delle scuole, sottolineando l’importanza di mantenere le istituzioni educative libere da influenze militari. Esige un aumento della spesa sociale e una drastica riduzione delle spese militari, opponendosi all’invio di armi, mezzi e soldati in Ucraina, Israele e Mar Rosso.

“La storia ci mette ancora una volta di fronte alla realtà della guerra” – afferma il Comitato. “Per questo sistema, lavoratori e lavoratrici non dovrebbero essere altro che carne da macello e da cannone. ‘Socializzare le perdite e privatizzare i profitti’ è la legge del mercato applicata anche alla vita umana. Così è e così sarà, a meno che lavoratori e lavoratrici non abbiano il coraggio e soprattutto la forza di prendere in mano il proprio presente per trasformarlo in un’occasione di presa di coscienza, di riscatto e reale cambiamento.”

“La pace non è l’intervallo tra una guerra e l’altra, tra l’ultimo e il prossimo bombardamento: la pace è il risultato di una società egualitaria basata su presupposti che superino la necessità della guerra – conclude il Comitato. “Solo unendo le forze e lottando insieme possiamo costruire un futuro di vera pace e giustizia sociale.”

Comunicato di: Comitato NO Comando NATO né a Firenze né altrove

Sabato, 18 maggio 2024 – Anno IV – n°20/2024

In copertina: la caserma Predieri di Firenze dove è previsto in nuovo Comando NATO – Foto: Roberto Cavaliere

Condividi su: