venerdì, Dicembre 09, 2022

Notizie in breve

L’UE estende le sanzioni alla Turchia per le trivellazioni nel Mediterraneo

redazione di TheBlackCoffee

Il Consiglio europeo ha annunciato di aver prorogato le sanzioni alla Turchia a causa delle sue attività di esplorazione degli idrocarburi nel Mediterraneo orientale.
Le sanzioni rimarranno in vigore fino al 13 novembre 2023.

“L’Unione Europea manterrà quindi la sua capacità di imporre misure restrittive nei confronti di persone o enti responsabili o coinvolti in attività di perforazione non autorizzate di idrocarburi nell’Est del Mediterraneo”, si legge in un comunicato rilasciato dalla UE.


Le sanzioni consistono nel divieto di viaggio nell’Unione europea delle persone appartenenti alle società di ricerca e il congelamento dei loro beni, unito al blocco dei beni per le aziende.

Inoltre, a persone ed società dell’Unione Europea è vietato mettere fondi a disposizione dei soggetti in elenco. Attualmente, due sono persone sono soggette a sanzioni.


Le attività delle navi di perforazione della Turchia hanno portato a una disputa con Cipro del Sud, la Grecia, così come con l’Europa.

Le sanzioni europee sono state imposte per la prima volta nell’ottobre 2019, ribadendo la piena
solidarietà con Cipro per quanto riguarda il rispetto della sua sovranità e il diritto di sovranità.

Immagine grafica: European Data Journalism Network

Sabato, 12 novembre 2022 – n° 46/2022

Condividi su:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi