martedì, Novembre 29, 2022

Notizie in breve

La lotta del sindacato statunitense UAW – lavoratori del comparto auto

redazione di TheBlackCoffee

Sono almeno tre anni che UAW – United Automobile Workers – il sindacato statunitense del comparto auto è in subbuglio. Alcuni dirigenti arrestati per corruzione, e il mondo del lavoro che non riesce ad andare avanti regolarmente, attraversato da scioperi, licenziamenti, inflazione, mercati in ribasso.

Tra l’altro – come riporta AP – gli ex dirigenti dell’UAW sono usciti di prigione in anticipo, ciascuno condannato per corruzione interna al sindacato, ma rilasciati dal carcere dopo meno di un anno di custodia.

Gary Jones, era stato condannato a 28 mesi ma è stato rilasciato dopo circa nove mesi di prigione – riporta il Detroit News – con l’obbligo di indossare il braccialetto elettronico e rimanere a Corsicana, in Texas.

Il suo predecessore alla UAW, Dennis Williams – di Corona in California – è stato rilasciato dal carcere a marzo, dopo nove mesi. Era stato condannato a quasi due anni di reclusione.

Jones e Williams in sede giudiziaria avevano riconosciuto di aver utilizzato i fondi del sindacato per viaggi, campi da golf, ristoranti costosi e soggiorni in ville della California.

Il Bureau of Prisons degli Stati Uniti ha la facoltà di rilasciare alcune persone in anticipo ai sensi di una legge del 2018. Jones e Williams avrebbero migliorato le loro posizioni per buona condotta.

A conclusione della vicenda di corruzione, i membri della UAW, provenienti da tutti gli Stati Uniti, si incontreranno a Detroit la prossima settimana per nominare i candidati da votare alla nuova leadership del sindacato.

In autunno si terranno le elezioni nazionali, diretta conseguenza dell’inchiesta governativa sui casi di corruzione citati.

Sabato, 23 luglio 2022 – n° 30/2022

Condividi su:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi