mercoledì, Agosto 17, 2022

Arte, Cultura

Ivan Kanchev

Narrazione artistica con la ceramica

di Cafe Arte (traduzione di Katya Libyahovska)


Ivan Kanchev lavora principalmente con la ceramica ed espone le sue opere d’arte in tutto il mondo. È il vincitore di innumerevoli premi ed è uno dei nomi mondiali più popolari associati all’arte applicata contemporanea.

Ivan Kanchev è nato il 17 settembre 1973 a Ruse. Nel 2000 si è laureato in arte della “Ceramica” presso l’Accademia Nazionale delle Scienze di Sofia e nel 2006 in “Psicologia” presso l’Università “Angel Kanchev” di Ruse. L’artista ha discusso la sua tesi di dottorato in studi artistici e belle arti presso il Dipartimento di Scultura e nel 2010-2011 è stato insegnante part-time di scultura presso il Dipartimento di Ceramica dell’Accademia Nazionale delle Arti.

Ad oggi ha presentato decine di mostre personali e partecipato a numerose collettive in Bulgaria e in prestigiosi contesti nel campo della ceramica artistica in Italia, Spagna, Giappone, Polonia, Danimarca, Francia, Belgio, Svizzera, Cina, Austria, Germania, Portogallo, Croazia, Stati Uniti ed altri.

Ivan Kanchev è vincitore di premi nazionali e internazionali quali il Second Prize in the Art of Unity International Creative Prize Competition, New York 2021; “GOLD LIST Special Edition – The best contemporary artist of today” di Art Market Magazine; Special Recognition Award, Light Space & Time Art Gallery, Palm Springs, California, USA nel 2021.

Le sue opere sono state esposte in prestigiose gallerie e musei di tutto il mondo. È autore di progetti curatoriali e di diversi libri sulla scultura e la ceramica.

Opera in ceramica di Ivan Kanchev

«L’obiettivo principale è massimizzare il talento che Dio mi ha dato e usarlo per il bene. Il riconoscimento non è fine a se stesso. La base della creatività è il bisogno. Dobbiamo fare qualcosa con le nostre mani. È una base pura, questo è obbligatorio, un punto di partenza per l’arte. C’è qualcosa di divino, realizzare dal nulla per far apparire una statuetta di argilla, un bel vetro o un edificio. Questo è il miracolo della creazione». I.K.
Kanchev è l’autore della prima edizione del dialogo enciclopedico “I creatori parlano”. La pubblicazione contiene decine di interviste sullo scultore bulgaro.

Sono considerati in esso «La scultura bulgara su ampia base attraverso interviste, presentando la visione del mondo e le attività creative non solo di scultori professionisti, ma anche di artisti che lavorano nei settori della ceramica, del legno, della pelle, delle medaglie, dei gioielli, del vetro, dei tessuti, ecc. I libri con dati e fatti su autori significativi della Bulgaria – di diverse generazioni – che hanno contribuito con il loro lavoro al progresso dell’arte bulgara – non mira purtroppo alla completezza».

L’artista lavora principalmente con la ceramica, con la quale, oltre alla bella e naturale espressione di sé, ottiene anche un riflesso grezzo della realtà umana.
Il progetto “Uomo, dove sei?” riguarda questioni attuali dell’esistenza presente. Tutto è frammentato ecologicamente, socialmente e politicamente. La terra è “tagliata”. L’uomo è piccolo e nudo, confuso e indifeso, rappresentato con braccia e gambe tese – in una crocifissione poetica e artistica. Questo è un oggetto – soggetto, centro e periferia, significato e tempo.

«L’uomo corre, alla ricerca delle sue fondamenta. La sua natura umana è scossa. Impigliato nel mosaico dei problemi in corso, cerca freneticamente la felicità nel labirinto della vita. Ma riesce a rinsavire e ritrovare se stesso? Riuscirà a trovare felicità in questa direzione di ricerca?»

Su invito del curatore William Kyoko, Ivan Kanchev parteciperà al progetto Clio Art Fair, creato per scoprire artisti indipendenti globali senza rappresentazione in galleria. Istituita nel 2014, Clio Art Fair ospita opere di artisti iconici e internazionali come: Vito Acconci (Biennale di Whitney, Biennale di Venezia), David Hayes (Collezione pubblica del Museum of Modern Art, New York, Museo Guggenheim, New York) John Coplans ( co-fondatore di Art Forum) e altri. La mostra si terrà a New York dall’8 all’11 settembre 2022.

L’opera “Jacob’s Struggle with the Angel” è stata premiata all’International Engage Art Contest 2021-22 (Charlotte, North Carolina, USA, incentrata sul tema della Battaglia Spirituale della Parola di Dio. L’autore è tra i 50 finalisti scelti tra quasi 800 partecipanti.

«Sono un artista intuitivo. Sto lontano dalle influenze esterne. Se lo sento, scappo. Sono in un momento in cui sono ispirato da me stesso. Vedo il lavoro finito nella mia mente come un’immagine – con colori e dettagli. Il problema è tirare fuori. Non mi affido all’improvvisazione. Mi definisco un sistema chiuso. Cerco la naturalezza. Uso le possibilità primordiali dei materiali. Mi diverto a scavare e lavorare con l’argilla. anche cuocere in una trappola di legno. È incredibile come dipinge il fuoco». I.K.

Ivan Kanchev è stato inserito nei siti web di The Woven Tale Press rivista di arti visive e letterarie (Brookhaven, New York); International Human Rights Arts Festival (New York); XIV Biennale di Firenze 2023 (Italia); rivista di belle arti GOLD LIST Edizione speciale (I migliori artisti contemporanei di oggi di Art Market Magazine-Global Media Company); Contemporary Ceramics Magazine Ceramics Now. Inoltre è presentato da Angelo Ribezzi – gallerista e scenografo – in “Enciclopedia dell’arte contemporanea”, che copre un’ampia panoramica delle tendenze attuali dell’arte contemporanea.

L’opera “Court for the Sighted and the Blind” del progetto “Ceramics for the Sighted and the Blind” di Ivan Kanchev è stata selezionata tra 292 domande presentate da 62 Paesi e 16 Stati americani. Ha ricevuto il secondo premio al concorso internazionale per l’Art of Unity Creative Award, sponsorizzato dalla Yahad-in Unum Mid America Foundation e amministrato dall’International Human Rights Arts Festival di New York.

Ivan Kanchev è stato nominato dal comitato curatoriale della Biennale di Firenze per partecipare alla XIV Biennale nel 2023. L’esposizione è la più grande mostra d’arte contemporanea e design a Firenze e una delle principali mostre d’arte contemporanea al mondo. Si svolgerà alla Fortezza da Basso (Firenze, Italia) dal 14 al 22 ottobre 2023 e coinvolgerà artisti e visitatori partecipanti con un ricco programma di attività artistiche e culturali.

Tribunale dei vedenti e dei ciechi – Opera in ceramica di Ivan Kanchev

Ancora, Ivan Kanchev, è stato premiato “Per eccezionali risultati artistici nel 2021. Riconoscimento di eccellenza, per stile artistico unico e per alta qualità tecnica” dal concorso GOLD LIST Special Edition – Migliori artisti contemporanei di oggi – della rivista Art Market Magazine.
La rivista con la pubblicazione su Ivan Kanchev sarà distribuita in un prestigioso evento alla Biennale di Firenze e Art Expo – New York, nelle librerie Barnes & Noble negli USA e Canada e Steimatzkey in Israele, e la sua edizione digitale in tutte le piattaforme internazionali di distribuzione. Il numero della rivista entrerà nell’archivio di biblioteche, musei, gallerie, università.

«Lavoro in modo impulsivo. Nel mio lavoro rifletto gli aspetti contemporanei di oggi con le loro contraddizioni e problemi sociali ed esistenziali. Ma cerco anche una riflessione profonda, ponendo domande di natura filosofica e universale. Con una visione contemporanea e un’ampia comprensione della ceramica , attingo da diverse culture delle terre bulgare. Sono affascinato dalla preistoria e dall’arte antica, dalle ceramiche ellenistiche, romane e greco-traci del Primo e Secondo regno bulgaro e dal Rinascimento. Cerco anche l’universalità, usando la cultura dei ciechi Unisco ceramica utilitaria e scultura attraverso la struttura del pannello e la tecnica del mosaico come pittura e con forti momenti grafici». I.K.

Su invito personale del Museo della Ceramica di Alcora, in Spagna e del Museo Nazionale della Ceramica e delle Belle Arti “González Martí” di Valencia, Ivan Kanchev ha partecipato all’iniziativa per l’unità e la solidarietà dei ceramisti da tutto il mondo e alla mostra “Primus Circumdedisti me”, in occasione dei 500 anni dal primo giro del mondo.

Link alla versione in lingua bulgara: https://cafearte.bg/ivan-kanchev-one-blooming-art-story/

Sabato, 6 agosto 2022 – n° 32/2022

In copertina: ‘Angelo Ribezzi 2’ di Ivan Kanchev

Condividi su:

One thought on “Ivan Kanchev

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi