giovedì, Dicembre 08, 2022

Alimentazione, Salute, Società

Il basilico

Una pianta regale

di Miriam Maddaloni

Con l’arrivo della bella stagione si vedono tante piantine di basilico sui balconi e davanzali, che con il loro profumo inebriano l’aria e impreziosiscono i nostri piatti, donandogli un gusto unico.

Gli stranieri ne sono innamorati, quando vengono in vacanza nel nostro Paese è uno dei primi acquisti che fanno, lo utilizzano in cucina e poi finita la vacanza molti lo portano con sé, come un piccolo ricordo dell’Italia.

Il basilico è un ingrediente tipico della cucina italiana, lo troviamo ovunque, ma vi svelo subito che la vera provenienza è indiana.

Il suo nome deriva dal latino “basilicum” e dal greco “basilikon phyton” che significa “pianta regale e maestosa” e “basileus” che significa Re.

Già nell’antichità gli usi del basilico oltre quelli in cucina, veniva utilizzata per la creazione di profumi e come rimedio curativo.

Per quanto riguarda la salute, il basilico viene utilizzato soprattutto per la preparazione di un portentoso olio essenziale, utile in caso di stress fisico ed emotivo. In aromaterapia viene utilizzato in caso di insonnia, di crampi allo stomaco e di cattiva digestione. Utile anche per calmare la tosse e il raffreddore con suffumigi con gocce di olio essenziale.

Diluito in un olio vegetale di base diventa un buon preparato per massaggi e frizioni muscolari.

l basilico è ricco di vitamine, sali minerali, flavonoidi e antiossidanti, utili per nostra salute e per proteggersi dall’invecchiamento contrastando l’azione dei radicali liberi.

Le proprietà sono principalmente antinfiammatorie e antibatteriche.

Il suo colore brillante e il profumo avvolgente lo rendono un valido aiuto per tenere alto l’umore e la mente attiva, contro stress e stanchezza.

Inoltre il basilico favorisce la digestione e il corretto funzionamento dello stomaco.

Ma per mantenere inalterate le sue innumerevoli proprietà, si consiglia di consumarlo a crudo, nelle insalate o nel pesto.

I valori nutrizionali del basilico – secondo le tabelle del Centro di ricerca per gli alimenti e la nutrizione – riportano che 100 grammi di basilico contengono 26 mg di vitamina C; 300 mg di potassio; 250 mg di calcio, 37 mg di fosforo e apportano al nostro organismo 39 calorie. Il basilico è composto per circa il 92% da acqua e contiene una piccola parte di proteine, vitamina A e vitamine del gruppo B.

La preparazione più famosa a base di basilico è il pesto; il più noto è quello alla genovese, fatto con una qualità di basilico particolare, dalle foglie più piccole.

Unito ad ingredienti semplici, ma dosati con maestria, che sono sicura i genovesi nascondono nella loro ricetta qualcosa di magico, che assicurano un risultato unico ed inimitabile, che ci invidia tutto il mondo.

Il basilico non può certo mancare nel vostro orto. Ma potrete facilmente coltivarlo anche in vaso – se non disponete di altri spazi – così da creare un piccolo orto con le vostre piante aromatiche, sui balconi e davanzali.

Questa adorabile pianta ama le esposizioni soleggiate e necessita di essere innaffiato spesso soprattutto in estate. Abbiate cura di non lasciare mai ristagni d’acqua nei sottovasi, rischierete di rovinare le radici e il basilico seccherà.

Vi propongo una ricetta originale e fresca, da gustare in queste torride giornate d’estate.

Insalata di pasta con salsa di uova e basilico

Un piatto estivo, fresco e colorato: una pasta fredda facile da realizzare, economica e veloce, che richiede solamente 5 minuti di preparazione e il tempo di cottura della pasta.

Ingredienti:

250 g di pasta di kamut o altro tipo vostro piacimento

100 g di pomodori datterini

2 uova

1 mazzetto di basilico

6 olive di Cerignola

4 capperi sotto sale

olio extravergine di oliva

sale

Lavate le uova, trasferitele in una casseruola con acqua fredda e cuocetele per 8 minuti dall’inizio dell’ebollizione. Scolatele, raffreddatele in acqua corrente, picchiettate il guscio e mettetele a mollo in una ciotola con altra acqua fredda per 5 minuti.

Nel frattempo sciacquate i capperi sotto l’acqua tiepida corrente e trasferiteli nel mixer. Staccate e lavate le foglie di basilico, asciugatele delicatamente e aggiungetele al contenuto del mixer. Sgusciate le uova, tagliatele e pezzetti e unitele al basilico. Versate quattro cucchiai di olio e frullate gli ingredienti fino a ottenere una crema omogenea.

Trasferitela in una terrina, unite i pomodorini lavati, asciugati e tagliati in quattro parti, le olive snocciolate e ridotte a tocchetti. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata in ebollizione e diluite la salsa di uova con qualche cucchiaio dell’acqua di cottura, scolatela al dente e raffreddatela sotto il getto dell’acqua fredda.

Conditela con la salsa e servite…. Non mi resta che augurarvi Buon appetito…

Sabato, 23 luglio 2022 – n° 30/2022

In copertina: pianta di basilico – Foto: Monicore/Pixabay

Condividi su:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi