martedì, Settembre 27, 2022

Notizie in breve

A San Marino vince il sì: l’interruzione volontaria di gravidanza diventa legale

redazione TheBlackCoffee

Dopo molti anni di lotte per il diritto all’interruzione volontaria di gravidanza, le donne sammarinesi – con il referendum di domenica 26 settembre – hanno finalmente ottenuto risposta.

Già l’accolta della proposta di voto popolare voluto dal movimento delle donne di San Marino UDS – che proponeva una regolamentazione che si ispira alla Legge 194 italiana – era stata di un grande passo avanti; ma adesso, con i consensi positivi degli elettori, il passaggio definitivo a legge dello Stato sarà confermato a tutti gli effetti.

Uno schiacciante quanto inatteso risultato – il sì ha ottenuto il 77,28% dei voti – che arriva dopo ben oltre un secolo e mezzo di divieto nel piccolo Stato arrampicato sul Monte Titano, per cui si rischiavano fino a sei anni di detenzione.

La percentuale dei votanti si è attestata sul 41%, con 14.558 elettori interni e 708 dall’estero.

Il Congresso di Stato avrà da adesso sei mesi per portare a compimento una proposta di legge che tuteli l’interruzione volontaria di gravidanza.

Sabato, 2 ottobre 2021 – n° 36/2021

Condividi su:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi