sabato, Giugno 22, 2024

Le riflessioni della giraffa

Perché succede tutto a me?

Cosa ho fatto per meritare questo

di Elisa Ciulli

“Che ho fatto io per meritare questo” è il titolo di un film di Pedro Almodovar del 1984 e, senza parlare della trama, pare proprio la parafrasi dell’argomento di cui voglio trattare: perché succede tutto a me.

Quante volte ce lo siamo detto….! Effettivamente ci sono dei periodi nella vita in cui continua a piovere sul bagnato, cadiamo nel vittimismo e non vorremmo fare altro che andare a piangere tra le braccia della nostra mamma o del nostro babbo, o di chiunque altro. Abbiamo bisogno di essere consolati…

Come ci può aiutare il Buddismo in questi casi?

Cambiando del tutto prospettiva. Il punto non è capire il motivo per cui le cose ci capitano, la cosa importante è “usare” tutto quello che ci capita e soprattutto le sfortune, le disgrazie, gli inciampi, le sofferenze, e chi più ne ha più ne metta, come trampolino di lancio per diventare persone più forti, più sagge, persone invincibili, persone che non si lasciano spaventare da niente.

Anzi, tutto può diventare un’occasione per rendere la vita veramente più interessante.

Tutti puntiamo alla tranquillità e ad una vita senza imprevisti. La realtà è che una vita di questo genere sarebbe di una noia mortale.

Ma il Buddismo va ben oltre tutto questo perché ci spiega che mentre affrontiamo tutto ciò che la vita ci mette davanti, soprattutto le prove più impegnative, scopriamo il motivo per cui siamo al mondo, ovvero diamo significato alla nostra vita e decidiamo di usare la nostra vita per creare valore ovvero felicità per noi e per chi ci sta intorno.

Sono tanti gli esempi di questo genere, non ultimi i genitori che hanno perso i loro figli prematuramente e che poi diventano di grande supporto per tante famiglie che affrontano un destino molto simile.

O al contrario donne, ma anche uomini, che supportano i genitori anziani con la paura di esaurire i loro anni migliori in questa faccenda, per poi accorgersi di essere diventati punti di riferimento per tanti loro coetanei che si ritrovano ad affrontare una situazione simile.

E ancora donne vittime di abusi e di violenze che diventano attraverso un percorso di crescita colonne portanti di un sistema che vuole supportare altrettante donne che hanno purtroppo lo stesso problema.

Ed ecco di nuovo uno dei principi fondanti del Buddismo ovvero il veleno si trasforma in medicina.

C’è una legge universale che è la legge di causa ed effetto per cui ad ogni causa corrisponde un effetto.

Abbiamo due possibilità: guardarla al passato o guardarla al futuro.

Se ci orientiamo verso il passato ci chiediamo quali sono le cause che ci hanno portato agli effetti che stiamo vivendo nel presente; se ci orientiamo verso il futuro, indipendentemente da quelle che sono state le cause passate, cerchiamo nel presente di mettere le cause che ci porteranno ad avere effetti migliori.

E indubbiamente quest’ultima prospettiva è più utile.

………………………………………………………………………………….

Per approfondire:

https://www.theblackcoffee.eu/il-significato-di-creazione-di-valore/

Sabato, 1 giugno 2024 – Anno IV – n° 22/2024

In copertina: Immagine di Gerd Altmann/Pixabay

Condividi su: