giovedì, Dicembre 08, 2022

Notizie in breve

Il digiuno di Alaa Abdel Fattah

redazione di TheBlackCoffee

Alaa Abdel Fattah è un attivista politico e blogger egiziano, protagonista nella rivolta del 2011, ha già scontato cinque anni di detenzione, in quanto ritenuto colpevole, insieme al suo avvocato ed altri, per i fatti di piazza Tahrir compiuti nei mesi delle rivolte popolari e primavera araba egiziane (https://www.theblackcoffee.eu/primo-piano-su-legitto-di-abdel-fattah-khalil-al-sisi/). Inscritto nella lista dei terroristi dalla Corte Penale egiziana.

“You need to get over that notion that you will rescue me, I am going to die here. Focus on how to make my death come with the highest political price.” (t.d.r. “Devi superare l’idea che mi salverai, morirò qui. Concentrati su come far arrivare la mia morte con il prezzo politico più alto”). Queste terribili parole sono state pronunciate dall’attivista politico Alaa Abdel Fattah, quando sua sorella è riuscita a fargli visita brevemente in carcere a metà giugno.

L’esperienza detentiva di Alaa è ad intermittenza: la sua prima detenzione risale al 2006 quando, giovanissimo, aveva protestato contro la giustizia egiziana. Rilasciato a marzo 2019, per le accuse di piazza Tahrir, a settembre dello stesso anno viene di nuovo arrestato.

Circa quattro mesi fa, il quarantenne padre di un bambino, per protestare sull’ultima sua arbitraria detenzione, i soprusi e le violenze subite, ha intrapreso uno sciopero della fame, giunto al 119° giorno. La sorella, Mona Seif, e la madre Laila, avvocatessa per i diritti civili, ogni giorno si recano all’ingresso della nuova prigione Wadi El Natroun per avere sue notizie.

Nelle ultime due settimane, molti avevano temuto per la vita dell’uomo, poiché la direzione della prigione aveva interrotto le comunicazioni con la famiglia.

In Italia è in corso un digiuno a staffetta di 24 ore, alla quale hanno partecipato più di 150 attivisti, intellettuali, giornalisti e politici. Qui il sito per iscriversi.

Sabato, 30 luglio 2022 – n°31/2022

Condividi su:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi