lunedì, Giugno 27, 2022

Notizie in breve

Class action dei Rohingya contro Facebook

redazione TheBlackCoffee

Al tribunale distrettuale di San Francisco, USA, è stata depositata una ‘Class Action’ volta al recupero della somma pari a 175 miliardi di Euro, a titolo di risarcimento per i danni causati dal social di Mark Zuckerberg alla minoranza perseguitata in Myanmar, ex Birmania.

Un rapporto di Medici Senza Frontiere ha annotato che sono stati uccisi 6.700 Rohingya dall’esercito birmano. Una Commissione d’inchiesta internazionale sostiene che 700 mila persone sono state costrette a fuggire da stupri, violenze e persecuzioni nei loro villaggi.

La Class Action sostiene che Facebook non avrebbe fatto nulla per ostacolare la circolazione dei messaggi d’odio contro la popolazione rohingya, di fatto sostenendo quindi le brutalità subite dalla minoranza musulmana.

Sabato, 18 dicembre 2021 – n° 46/2021

Condividi su:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi