lunedì, Luglio 22, 2024

Notizie dal mondo

Cisgiordania: arrestata Ahed Tamimi

La ragazza, simbolo della resistenza contro i soprusi israeliani

Redazione TheBlackCoffee

Ahed Tamimi – oggi 23enne – rappresenta la seconda generazione dei giovani palestinesi cresciuti nei territori occupati in seguito alla Guerra dei Sei Giorni, avvenuta nel giugno 1967.

La famiglia Tamimi è sempre stata impegnata nell’attivismo pro-palestinese, protestando per l’espansione degli insediamenti dei coloni israeliani e l’incarcerazione degli oppositori politici palestinesi.

All’età di 11 anni, Ahed ricevette da Mahmoud Abbas – il presidente dell’Organizzazione per la Liberazione della Palestina, dell’Autorità Nazionale Palestinese e dello Stato di Palestina – un encomio per il coraggio manifestato nel tentativo di impedire l’arresto della madre avvenuto nell’agosto 2012.

Il 15 dicembre 2017, la ragazza, allora minorenne, partecipò ad una protesta nella sua città natale di Nabi Salih, manifestazione che degenerò quando circa 200 dimostranti cominciarono a scagliare pietre contro i soldati israeliani. Secondo il racconto della famiglia Tamimi, il quindicenne Mohammed Tamimi, cugino di Ahed, fu colpito alla testa da un proiettile di gomma. Per reazione difensiva, Ahed e la madre, iniziarono a schiaffeggiare e spintonare due soldati davanti alla loro abitazione.

Arrestata il 19 dicembre, il 24 marzo 2018 patteggiò una pena di otto mesi di reclusione e una ammenda pecuniaria, ma il video che la riprendeva mentre respingeva i militari israeliani aveva già fatto più volte il giro del mondo, decretandola una vera eroina. Per l’episodio era stata condannata la madre Narimam.

Nei giorni scorsi, la ragazza è stata nuovamente arrestata per incitamento al terrorismo, a causa di alcuni suoi post sui social, per contestare gli orrori che si stanno perpetrando nella Striscia di Gaza, e gli attacchi dei coloni verso i cittadini palestinesi della Cisgiordania, triplicati dall’inizio della guerra contro Hamas, armati dallo stesso governo Netanyahu.

Sabato, 11 Novembre 2023 – n°45/2023

In copertina: murale di Jorit Agoch e Tukios rappresentante Ahed Tamimi, realizzato nella barriera di separazione israeliana a Betlemme

Condividi su: