giovedì, Giugno 30, 2022

Notizie in breve

Arezzo Wave Music Contest 2022

redazione di TheBlackCoffee

Chiudono con il 55% di adesioni in più rispetto al 2021 le iscrizioni all’Arezzo Wave Music Contest 2022, il più grande e partecipato concorso e festival live per la musica emergente in Italia – come affermano gli organizzatori – che quest’anno spegne 35 candeline. 

887 le band che faranno parte dell’iniziativa, per un totale di 3230 musicisti da tutta Italia.

Lazio, Lombardia e Piemonte le regioni più attive, ma anche Emilia Romagna, Toscana – dove le partecipazioni volano oltre + 29% – Veneto e Puglia, per continuare con Sicilia, Campania e Umbria. Le finali nazionali sono in programma per l’estate ad Arezzo, con finalissime il 3 e 4 novembre sempre ad Arezzo al Teatro Petrarca.

Il contest, a cura di Fondazione Arezzo Wave Italia, ha lanciato nel tempo talenti quali Afterhours, Almamegretta, Marlene Kuntz, Zen Circus, Fast Animals & Slow Kids e La rappresentante di lista .

Tra i giurati per il 2022 nomi celebri della musica italiana oltre a conduttori radiofonici, giornalisti musicali e professionisti del settore booking e concerti. Saranno loro a decretare, tra i vincitori delle selezioni regionali, la formazione che, insieme alle migliori band del concorso, parteciperà alla 5/a edizione di SudWave, che si terrà dal 2 al 5 novembre 2022 ad Arezzo, con inoltre l’opportunità di esibirsi su palcoscenici italiani e internazionali, come hanno fatto quest’anno i Piqued Jacks, vincitori AW 2016, al Musexpo di Los Angeles, e Anna Bassy, vincitrice AW 2021, ad Arezzo Wave in Paris. 

Inoltre, negli ultimi anni, il vincitore del contest è stato insignito del premio Nuovo IMAIE: 10.000€ per provvedere al management e all’organizzazione di un tour italiano e internazionale.

In palio anche il Premio Rockit, che assicura a 10 finalisti una sottoscrizione annuale a Rockit PRO, servizio pensato appositamente per i musicisti che offre opportunità di promozione e di confronto con professionisti del settore.

«Siamo entusiasti di questa partecipazione così ampia” commenta Mauro Valenti, presidente di Fondazione Arezzo Wave Italia, e continua: “Arezzo Wave Music Contest si conferma un punto di riferimento per la musica live, ma siamo convinti che si possa andare oltre. In questo senso le attività della Fondazione si amplieranno sempre di più nei prossimi mesi, fino a dar vita ad Arezzo Wave Winter, di cui Sud Wave farà parte. Tra l’altro, per sostenere il clima di pace su cui abbiamo sempre fondato il nostro operato anche e soprattutto nel contesto dell’attuale situazione internazionale, siamo felici di anticipare che in novembre avremo ospite Vlad Yaremchuk, attivista contro la guerra e booking manager di Atlas Weekend Festival, il più grande festival musicale in Ucraina».

Tra le novità la creazione della nuova categoria “Pepperland”, per celebrare i Beatles a 60 anni dal loro debutto discografico. “Pepperland” è l’evoluzione del progetto Dante Rock del 2021, volto a celebrare momenti e personaggi unici nella storia. In palio ai primi tre classificati due rare litografie di John Lennon e due poster “Expressions”, realizzati per la Apple Corps, che ritraggono le copertine di tutti i dischi della storica band usciti in Italia. Al termine del contest sarà realizzata una compilation in vinile comprendente i brani dei finalisti e degli artisti amanti dei “Fab Four”, esecutori di loro brani. L’iniziativa è in collaborazione con l’associazione dei Beatlesiani d’Italia di Rolando Giambelli.

Continuano inoltre gli eventi del progetto “Arezzo Wave in Paris”, nei saloni del prestigioso Hotel Galliffet, sede dell’Istituto Italiano di Cultura di Parigi.

Il 21 giugno sarà la volta di Frida Magoni Bollani, giovanissima figlia d’arte del pianista Stefano Bollani e della cantante Petra Magoni, enfant prodige della musica con all’attivo ospitate televisive all’interno del programma Via dei Matti numero 0, un’esibizione al Quirinale alla presenza del Presidente della Repubblica, omaggi a Lucio Dalla e Franco Battiato e collaborazioni illustri tra cui spicca quella con il danzatore Roberto Bolle, che l’ha voluta nel suo show “Danza con me”.

Prima della data parigina Fondazione Arezzo Wave Italia porterà Frida in concerto anche presso un’altra importante istituzione culturale all’estero: l’Istituto Italiano di Cultura di Londa, il 20 di giugno.

Le attività di Fondazione Arezzo Wave Italia sono in collaborazione e con il sostegno di Regione Toscana, Comune di Arezzo, Fondazione Guido D’Arezzo, Provincia di Arezzo, Fondazione Arezzo Intour, Nuovo IMAIE.

Per rimanere aggiornati www.arezzowave.com

Condividi su:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi