martedì, Maggio 17, 2022

Società

La storia di Swan

Vivere le differenze di genere in Cina

di Nancy Drew

Le differenze di genere creano confusione, bullismo, omofobia, discredito e violenza in molte parti del mondo. In tante nazioni ancora gli appartenenti alle comunità LBTGQ+ – o le persone non binarie – vengono incarcerati per le loro diversità.

Riportiamo qui la storia di Swan Zhang, un giovane cinese queer ed il suo progetto fotografico “Better Together”, realizzato sulla comunità LGBTQ+ in Cina.

Con questa raccolta di foto e di storie, vogliamo mostrare uno spaccato di vita comune delle persone LGBTQ+ in Cina, con la speranza che queste storie personali vi ispirino e che possiate scoprire la bellezza e la varietà di questa comunità.

“Mi chiamo Shawn. Sono un fotografo queer nato nel 1996 nel nord della Cina e ora vivo a Shanghai.

Nella mia città natale, la gente vede le questioni di genere in modo stereotipato. Mi è stato detto che un ragazzo dovrebbe essere maschile e forte, non come ero io: secchione e femminile. Ecco perché i miei ricordi d’infanzia sono sempre caratterizzati da bullismo e violenza, che sono andati avanti finché non mi sono imposto di essere un ragazzo cisgender dall’aspetto chiaramente etero, rinchiudendo il mio vero io nel più profondo del mio cuore per più di 10 anni.

Fortunatamente, le cose sono cambiate dopo che mi sono trasferito a Shanghai con la mia famiglia. Come la maggior parte delle città moderne del mondo, Shanghai è un luogo libero, eterogeneo, un luogo dove le persone sono incoraggiate a essere se stesse. Pertanto, ho imparato ad accogliere la diversità, ad amare le persone e la mia comunità, e alla fine ad accettare la mia identità.

Tuttavia, non tutte le persone LGBT+ in Cina sono fortunate come me. La maggior parte di loro vive ancora in ambienti conservatori che li costringono a restare nell’anonimato a causa dello stigma e del pregiudizio. Negli ultimi cinque anni, ho visto così tante persone in difficoltà a causa della loro identità e in preda alla frustrazione e all’impotenza. Le loro voci meritano di essere ascoltate in tutto il mondo. Ecco perché ho iniziato il progetto “Better Together”.

Il progetto fotografico di Swan, che narra la sua storia personale e soprattutto il suo sguardo sulla comunità a cui sente di appartenere, è sostenuto da AllOut, un movimento globale per l’amore e l’uguaglianza.

Al link più in bass potrete trovare le interessanti fotografie di Swan Zhang.

Puntando il cursore sulle immagini appaiono le storie personali delle persone o le coppie LBGTQ+, tanto belle quanto le emozioni che sprigionano i ritratti scattati da Swan.

https://www.better-together.lgbt/it?utm_source=email&utm_medium=email&utm_campaign=better-together

Sabato, 5 marzo 2022 – n° 10/2022

In copertina: Swan Zhang – autoritratto (tutti i diritti riservati)

Condividi su:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi