sabato, Marzo 02, 2024

Teatro & Spettacolo

Fischio la musica della mia vita

Autobiografia sonora di Tommaso Novi

di Laura Sestini

Sulle colline pisane della Bassa Val di Cecina, Tommaso Novi si era già esibito nel 2008, quando i bravi ed esilaranti Gatti Mézzi, in quel momento gruppo non ancora troppo conosciuto, si esibirono in Piazza del Popolo a Casale Marittimo, invitati da un’associazione locale.

Da allora sono passati 15 anni e molta acqua d’Arno sotto i ponti pisani, città di cui Tommaso Novi è originario, i Gatti Mézzi hanno allietato molto pubblico, e infine il gruppo si è sciolto ed ogni componente ha seguito la propria strada artistica.

Il fischio di Novi, senz’altro aveva reso la band dei Gatti Mézzi differente da tutte le altre sulla scena di quegli anni, ma questo potente strumento musicale di cui dispone naturalmente il musicista, che riflette a 360 gradi tutta la sua italianità, ha fatto molta strada aggiudicando Tommaso Novi come il primo docente di Fischio Musicale in Europa.

Accompagnato da due giovani e talentuose musiciste canadesi, la bassista Melissa Doucet e la batterista Christina Beaudy-Cardenas, in un progetto a cura di Toscana Produzione Musica e Salty Music, Tommaso Novi, voce, pianoforte e fischio, si sta esibendo in un tour tutto toscano, per poi volare in Canada in autunno.

L’esibizione inizia con Novi, seduto a gambe incrociate a bordo palco, che mostra al pubblico come scalda l’apparato vocale per fischiare durante il concerto. La performance è ospitata dal bel teatro Marchionneschi di Guardistallo, sulle colline pisane della Bassa Val di Cecina, quindi l’accento e il “gergo” pisanesco è di casa. Uno spettacolo nello spettacolo, poiché alle battute di Novi, il pubblico intende, ride e si diverte.

Il fil rouge dell’esibizione ripercorre la biografia sonora di Novi fin da bambino, la strada che lo ha condotto a diventare fischiatore e musicista, aneddoti di vita intervallati dai brani musicali, grazie alle persone che aveva intorno. Le tracce sonore spaziano largamente, da Bach a Mozart, passando per Ennio Morricone, i Gatti Mézzi, brani dei due album da lui pubblicati come solista dal 2018, fino a Lucio Dalla, conosciuto da adolescente tramite uno zio di Bologna amante delle auto sportive e fan del grande musicista bolognese, che mai mancava di mettersi in viaggio senza ascoltare “Nuvolari”.

Novi si porta indietro nel tempo, alla sua esperienza durante la frequentazione della scuola materna, dove delle educatrici all’avanguardia facevano ascoltare ai bambini tanta musica classica. Tra i brani che avevano allora più colpito Novi-bambino c’era stato Pierino e il lupo di Prokofiev, che aveva provocato paura per quell’animale, tanto che di notte, nel lungo corridoio di casa, egli fischiava per farsi coraggio.

Un altro spunto per fischiare è arrivato dal nonno, lui fischiatore per diletto, amante delle opere di Rossini e Mozart, nonché dei film western tanto in voga negli Anni 60/70 italiani, e le indimenticabili colonne sonore di Morricone.

Proprio con una famosa aria di Morricone, a nostro avviso, il concerto è salito al punto qualitativo più alto per il talento di Novi, ma l’esibizione nel suo totale ha donato bellezza acustica, simpatia e curiosi racconti biografici, intrecci culturali e geografici, di una musica senza confini, un linguaggio universale.

Le prossime tappe dei tre musicisti saranno al Parco delle Cascine (Fi), al Teatro Concordi di Campiglia Marittima (Li) e a Villa del Gombo a San Rossore (Pi), in collaborazione con Parco Regionale Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli, Teatro Persio Flacco, Teatro dell’Aglio, PARC e Collettivo Gramigna.

In autunno poi al via la seconda fase del progetto con Migrazioni Sonore, che grazie anche alla partnership di Ministero della Cultura, Regione Toscana, Università di Montréal, Parco Regionale Migliarino – San Rossore – Massaciuccoli e Teatro Persio Flacco di Volterra porterà il trio ad esibirsi in Canada.

Per le date dei concerti: https://toscanaproduzionemusica.it/event-directory/

Sabato, 27 maggio 2023 – n°21/2023

In copertina: Tommaso Novi – Tutte le foto: courtesy Toscana Produzione Musica

Condividi su: