giovedì, Luglio 18, 2024

Le riflessioni della giraffa

Daisaku Ikeda

Un costruttore di pace

di Elisa Ciulli

Daisaku Ikeda è stato il terzo Presidente della Soka Gakkai dal 1960 al 1979 poi Presidente onorario, ed anche Presidente della Soka Gakkai Internazionale – SGI – dal ‘75 fino al giorno della sua morte, avvenuta il 15 novembre di quest’anno.

La Soka Gakkai, società per la creazione di valore, è stata fondata nel 1930 da Tsunesaburo Makiguchi e Josei Toda, rispettivamente primo e secondo presidente di tale organizzazione.

Mentre la SGI è stata fondata nel 1975 da Daisaku Ikeda e riunisce le varie organizzazioni nazionali in un’organizzazione mondiale.

Entrambe le organizzazioni si basano sulla fede nel Buddismo di Nichiren Daishonin il cui obiettivo è la realizzazione di kosen-rufu: pace omnicomprensiva, ottenuta attraverso un radicale cambiamento nel cuore delle persone grazie alla diffusa adozione di valori umanistici quali – prima di ogni altro – l’assoluto rispetto per la dignità della vita (dal sito sgi-italia.org).

L’obiettivo primario di Daisaku Ikeda è stato quello di avvicinarsi il più possibile alla realizzazione di kosen rufu non solo attraverso l’incoraggiamento dei fedeli, 12 milioni in 192 paesi del mondo, attraverso la scrittura di molti saggi e romanzi.

Egli ha ereditato dal suo maestro Josei Toda l’obiettivo del disarmo nucleare, ed ha promosso, come Presidente della SGI, la mostra “Senzatomica” che è stata allestita in più di 70 comuni italiani diventando uno dei principali movimenti per il disarmo nucleare in Italia.

Daisaku Ikeda all’età di 19 anni

Negli anni Settanta si è attivato per promuovere la normalizzazione delle relazioni diplomatiche tra Cina e Giappone.

Durante la sua vita ha incontrato e dialogato con capi di Stato ed esponenti della cultura , quali Nelson Mandela, Fidel Castro, Michail Gorbaciov, Zhou Enlai e molti altri, al di là di ogni schieramento politico e ideologico, dichiarando di volere: “lavorare per la Pace contro qualsiasi forma di violenza e contribuire al benessere dell’umanità attraverso la diffusione di una cultura e di una educazione umanistica”.

Ha fondato varie istituzioni culturali tra cui la Soka University e il Museo d’arte Fuji in Giappone, ritenendo che gli scambi culturali fossero una base importante per la costruzione della pace. Ha inoltre ricevuto molte lauree ad honorem.

Dal 1983 ogni anno ha inviato alle Nazioni Unite delle Proposte di pace.

Un altro obiettivo molto importante è stato quello di crearsi dei successori che proseguissero il suo sogno, persone che ereditassero il suo grande desiderio di realizzare una pace duratura, e si adoperassero come lui ha fatto per tutta la vita.

———————————-

“Senzatomica” è attualmente in corso a Brescia fino al 14 gennaio 2024 https://senzatomica.it/mostra-senzatomica/

Sabato, 25 novembre 2023 – n°47/2023

In copertina: Daisaku Ikeda – Foto: Soka Gakkai International

Condividi su: