martedì, Settembre 27, 2022

Notizie in breve

I riottosi di Capitol Hill giudicati colpevoli

redazione TheBlackCoffee

Jacob Chansley, l’assaltatore al Campidoglio che indossava il cappello di pelliccia con le corna, petto nudo e il viso t una delle figure più riconoscibili, è stato condannato mercoledì 17 novembre a 41 mesi di carcere.

Chansley, fu tra i primi rivoltosi ad entrare nell’edificio ed aveva espresso note minacciose al vicepresidente Mike Pence dicendo: << È solo una questione di tempo. La giustizia sta arrivando!>>.

Sebbene non sia accusato di violenza, i pubblici ministeri affermano che Chansley è stato il “volto pubblico della rivolta al Campidoglio“, andato all’attacco con un’arma, ignorando i ripetuti ordini della polizia a lasciare l’edificio e vantandosi delle sue azioni nei giorni immediatamente successivi all’attacco.

L’immagine di Chansley che regge un’asta della bandiera sormontata da una punta di lancia è una delle più significative emerse dalla rivolta. Allora si faceva chiamare ‘QAnon Shaman’, poi ha ripudiato il movimento QAnon.

Più di 120 imputati si sono dichiarati colpevoli, per lo più per reati minori che comportano un massimo di sei mesi di detenzione.

A Chansley e Scott Fairlamb – il proprietario di una palestra del New Jersey condannato per aver preso a pugni un agente di polizia durante l’attacco – sono state comminate le pene detentive più lunghe tra i 38 imputati Campidoglio che sono stati finora giudicati.

<< È solo una questione di tempo. La giustizia sta arrivando!>> era forse rivolta ai manifestanti?

Sabato, 20 novembre 2021 – n° 43/2021

Condividi su:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi