giovedì, Settembre 29, 2022

Alimentazione, Lifestyle, Società

Delizie dal mondo: Halwa

Un dolce mediorientale

di Laura Sestini

In arabo halwa significa semplicemente ‘dolce’.

Infatti, questa delizia che troviamo sulle bancarelle dei mercati nella maggioranza dei Paesi mediorientali e maghrebini è piuttosto dolce, poiché uno degli ingredienti principali con cui è prodotta è il miele.

Il mondo arabo ama i dolci abbondantemente dolci, tali e quali a talune bevande – come il thè alla menta che possiamo bere un po’ ovunque in Marocco. E attraverso i gusti similari, si possono benissimo comprendere i legami del nostro Sud-Italia con le popolazioni maghrebine e arabe in generale.

Gli ingredienti principali sono la farina di sesamo tostato e il miele, e può essere acquistata a peso, tagliata a panetti da grandi forme. La parola halwa si può tradurre anche come ‘caramella’: infatti questo comunissimo dolce arabo si taglia altresì a quadretti come le caramelle, da sciogliere in bocca quando ne sentiamo il desiderio.

Per i turisti più frettolosi o golosi di souvenir da portare a casa, l’halwa si può trovare in pregiate confezioni ai duty free shop degli aeroporti, oppure in involucri più comuni ed economici nei negozi locali.

Paese che vai, variante che trovi: se in Tunisia la versione con le mandorle va per la maggiore, diversamente, in Iraq, la troverete preferibilmente con i pistacchi.

Sabato, 20 febbraio 2021 – n° 4/2021

In copertina: forme di Halwa sulle bancarelle dei mercati rionali. Foto: ©Laura Sestini (tutti i diritti riservati).

Condividi su:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi