Lucca, The waste land

Piazza Anfiteatro. Il deserto dei tartari

Cronaca di una morte annunciata

testo e foto di Simona Maria Frigerio e Luciano Uggè

Lucca, a 72 e 48 ore dal coprifuoco, abbiamo percorso strade e piazze, tra l’ora di cena e le 23.00 per registrare gli ‘assembramenti’ paventati dalla politica e dai mass media. Ma abbiamo trovato il deserto, come dimostrano le fotografie scattate. In un’Italia che scambia positivi con malati, quando i primi non hanno nemmeno i sintomi di una comune influenza, abbiamo deciso di e-leggere un libro in ogni via o piazza, facendo risuonare – almeno nella mente se non in quegli spazi – le parole di Ernest Hemingway, Cormac McCarthy, Dino Buzzati, Henry James, Terry Nation, Jeffrey Eugenides, Gabriel García Márquez, T.S. Eliot, Françoise Sagan, Ottessa Mosfegh. I lettori più voraci sapranno abbinare ogni autore al proprio romanzo.

Duomo di San Martino. Per chi suona la campana
Palazzo Pfanner. Il giro di vite
Piazza San Michele. Buongiorno tristezza
Piazza San Martino. Le vergini suicide
La ex Cavallerizza. Il mio anno di riposo e oblio
Piazza Cittadella. I sopravvissuti
Verso Porta Elisa. La strada

Share with: