La riserva naturale della Lecciona

Mare, dune e un’oasi naturale tra le affollate città balneari di Viareggio e Marina di Torre del Lago

Luci e ombre di un tratto di costa toscana da salvaguardare

Foto e dida di Simona Maria Frigerio e Luciano Uggè

Sono molti i sentieri, in pineta, interrotti dalla caduta degli alberi di alto fusto
Le zone paludose, tra le dune e il mare, offrono ospitalità alle piante e alla fauna locali
L’aerosol marino trasforma i boschi di pino – non autoctoni – in un cimitero di fusti
Aree umide e sabbia s’incontrano nei pressi della foce del Serchio
Aerosol marino, funghi e piante parassite stanno eliminando i pini, piantati nell’area, ma poco adatti al clima e al terreno
I viali della pineta che si estende tra Viareggio e Marina di Torre del Lago offrono scorci pittoreschi in ogni stagione
Preservare significa anche avere cura. La riserva naturale mostra ampie zone abbandonate a se stesse, ma la natura assume forme di bellezza inaspettate

Share with: